Blog Post

  • Home
  • Pagamenti online col segno più…

Pagamenti online col segno più…

I contanti cedono il passo ai pagamenti online...

L’avanzare della tecnologia sta facendo registrare anche in Italia un alto aumento delle transazione digitali grazie anche alla spinta dell’e-commerce italiano.

A caldeggiare questa nuova moda sono anche i social network che si stanno attrezzando con i pagamenti digitali. Facebook in primis ha lanciato un nuovo sistema di pagamenti elettronici: con Facebook Pay presto si potranno effettuare transazioni in denaro con app come Messenger, WhatsApp e Instagram.

Una strada, quella dei pagamenti digitali, già esplorata da Google con Google Pay.

Tutti i colossi della net economy stanno andando quindi nella stessa direzione: sempre più transazioni elettroniche con tablet e smartphone. E sempre più all’angolo le banconote.

Per pagamenti digitali si intendono sia le operazioni effettuate mediante smartphone che i più noti pagamenti con carta su Pos tradizionale. Al momento i pagamenti realizzati mediante i telefoni cellulari sono i più gettonati. Gli strumenti utilizzati dagli acquirenti per pagare attraverso lo smartphone sono: carte di pagamento, credito telefonico o anche addebito diretto su conto corrente.
Boom delle transazioni digitali.

A confermare il boom dei pagamenti digitali è uno studio del Politecnico di Milano pubblicato la scorsa primavera: in Italia nel 2018 i pagamenti con carta hanno raggiunto quota 240 miliardi di euro. Parliamo del 37% dei pagamenti delle famiglie italiane: la crescita è pari al +9%.

Si fa sempre più uso della carta di credito per far fronte alle spese. Il numero delle operazioni pro capite è di 69,6 rispetto alle 60 del 2017.
L’Italia è ancora lontana dalla media europea, ma secondo le stime il mercato dei New Digital Payment potrà superare i 125 miliardi di euro già nel 2021. Gli acquisti online di beni e servizi effettuati mediante sito mobile o app (Mobile Remote Commerce) sono cresciuti del 40% per un totale di 8,4 miliardi di euro. E le prospettive per il futuro sono ancor più promettenti: si ipotizza che verrà raggiunta, o addirittura superata, la percentuale delle spese da desktop.

In crescita soprattutto gli acquisti relativi al settore del food e dell’abbigliamento. Minore invece la vendita di servizi.
Shopping con lo smartphone.

A presentare il segno più tra tutti in pagamenti digitali sono quelli realizzati mediante smartphone presso le attività commerciali. Si parla del +650% pari a 530 milioni di euro nel 2018. Con tali basi, nel 2021 con il Mobile Proximity Payment si potrebbero raggiungere tra i 5 e i 10 miliardi di euro.

Pagamenti digitali è un mondo che corre e non lascia il tempo di adattarsi che il nuovo è già alle porte, Start for Win offre consulenza gratuita a progetti di Monetica, pagamenti digitali e Pos. Contattaci senza impegno www.startforwin.it